Tag: EDGA

Donati à la carte

Quello che molti non sanno è che i nostri soci non si limitano a giocare nelle gare del nostro Tour, ma spesso e volentieri si cimentano nelle gare dell’EDGA: ci sono diverse nazioni che organizzano gare specificamente dedicate al mondo della disabilità, anche più volte l’anno, a differenza dell’Italia che finora ha dedicato ai disabili solo uno specifico Open.

Lo spirito di competizione, innato negli appassionati di golf, spinge quindi anche i nostri soci oltre confine, e non è raro che essi finiscano anche per primeggiare all’estero, com’è accaduto ad esempio a Stefano Palmieri, che ha mietuto successi in Giappone e nel Regno Unito, oltre a partecipare regolarmente al campionato mondiale di categoria.

È stato anche il caso di Alessandra Donati, che si è cimentata durante lo scorso weekend partecipando al 2ème Grand Prix International Handi-Val sul percorso del Golf Bluegreen di Baden, in Bretagna, nel nord della Francia.

Progettato nel 1989 e di proprietà del comprensorio Golfo di Morbihan – Vannes sulle rive del fiume Auray, all’interno del Parco Naturale Regionale del Golfo di Morbihan, l’agglomerato Golf di Baden – Golfo di Morbihan – Vannes è un percorso vario che non stanca mai, sia se si gioca che ammirandolo. Né link, né country club, né percorso forestale, il campo a 18 buche di Baden è un po’ tutti e tre allo stesso tempo. La sua prima parte costeggia il fiume e lascia ammirare il magnifico panorama del vicino mare. Il secondo torna nell’entroterra in uno spazio aperto. Il terzo conduce attraverso i pini, prima di terminare ai piedi della clubhouse. È un percorso che si rinnova continuamente, offrendo atmosfere diverse ma un piacere unico. Non troppo lungo con i suoi 5.952 metri e con green abbastanza ampi, richiede un buon equilibrio tra prudenza e aggressività.

In questo contesto la nostra Alessandra Donati ha strappato un magnifico terzo posto netto di categoria con un perentorio 62 (34 e 28 nelle due giornate) a soli sei punti dalla prima classificata Françoise Graindorge: svantaggio accumulato anche a causa delle tre buche (la 4, la 11 e la 15) non chiuse nella seconda giornata.

Ma poco importa, se si considera che Alessandra era l’unica donna tra i diversamente abili e che quindi il suo risultato di prestigio lo ha ottenuto contro rivali normodotate, oltre alla soddisfazione di giocare con e contro (come sempre avviene nel nostro meraviglioso sport) due dei più grandi golfisti “handy” del mondo: Manuel De Los Santos e Adem Wahbi (nella foto con lei).

Ad Maiora Alessandra, con la speranza di ritrovarti presto anche nel nostro Tour.

Categories: News

Tags: , ,

Un grande Open

Si è svolta a Parma, dal 16 al 17 maggio, la 19^ edizione dell’Open d’Italia Disabili, manifestazione svolta sotto l’egida della EDGA, l’associazione europea dei golfisti disabili. Hanno preso parte alla gara una quarantina di atleti italiani e stranieri, che si sono cimentati sul bellissimo percorso del Golf del Ducato di Sala Baganza (PR). Oltre all’Open, si è disputato anche il Campionato Italiano Disabili e la gara era valevole anche per l’AID Golf Trophy, assegnando ai primi dieci classificati punteggi validi per la classifica.

Tommaso Perrino ha concluso primo nella categoria medal scratch con 148 (72 76) colpi precedendo la svedese Lia Rasmus e Pierfederico Rocchetti. Nella categoria pareggiata ha prevalso Riccardo Bianciardi (141) davanti a Vittorio Cascino e a Roberto Molina. Nella seconda categoria, dove si è giocato con formula stableford, grande rimonta di Edoardo Biagi (21 punti), Coordinatore del Settore Attività Paralimpica della FIG, che in un acceso finale ha avuto ragione di Jacopo Luce e di Antonio Mandich. Premi speciali di categoria a Mirko Ghiggeri (Sensory), al portoghese José Pedro Sotomayor (Wheelchair) e a Luisa Ceola (Prima Lady)

Nel Campionato Italiano ha aggiunto un altro anello alla sua lunga catena di successi Pierfederico Rocchetti (52 punti), che nella scratch ha preceduto Roberto Molina e Riccardo Bianciardi, mentre Vittorio Cascino (70) ha conquistato il successo nella pareggiata superando Giulia Marabotti e Mirko Ghiggeri.

Ha detto Perrino: “E’ stato emozionante vincere all’esordio in questa competizione ed è stato un piacere immenso condividere questa esperienza con i miei nuovi amici. Vorrei esortare tutti i golfisti con disabilità a partecipare alla prossima edizione senza timori o remore. Siamo una grande famiglia e il golf ci unisce ancora di più”.

“Ho visto grande entusiasmo – ha commentato il Presidente della Federgolf Franco Chimenti – e sono davvero felice di poter premiare degli atleti straordinari. Il golf si adatta perfettamente alle esigenze di persone che convivono con la disabilità. È molto importante che lo sport faccia sentire la propria vicinanza al mondo paralimpico, svolgendo un ruolo sociale, confermandosi strumento di educazione e straordinario catalizzatore di valori universali positivi”.

Dopo questo evento, Vittorio Cascino riconquista la testa dell’AID Golf Tour sopravanzando Edoardo Biagi di due punti e mezzo, mentre Riccardo Bianciardi – forte del doppio punteggio conseguito con la sua vittoria tra i nostri soci – si installa al terzo posto in classifica. La graduatoria completa è visibile qui.

Il bellissimo filmato di presentazione dell’Open realizzato dalla Federgolf

Fine settimana a tutto golf a Parma

Inizia la settimana che ci porterà all’Open Italiano Disabili, gara sotto egida dell’European Disabled Golfers Association (EDGA), e quindi con valenza europea oltre che nazionale. La gara è anche valida per l’AID Golf Tour 2019, e per la sua importanza assegnerà punti ai primi dieci soci classificati sul campo. Ecco gli appuntamenti per tutti coloro che vorranno vivere questo evento fino a domenica prossima.

CONFERENZA STAMPA. Giovedì 16 maggio alle ore 16:30, al termine della prima giornata di gara, presso la Sala Stampa della Residenza Municipale di Parma (Strada della Repubblica 1), nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022 si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme. La conferenza vedrà gli interventi di Marco Bosi, Vicesindaco di Parma; Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Marcello Cattani, Direttore della Divisione Oncologia Sanofi Genzyme; Oriella Magnani, Presidente della Sezione Provinciale AISM di Parma; Edoardo Biagi, Coordinatore del Settore Attività Paralimpica della FIG.

PREMIAZIONE OPEN D’ITALIA DISABILI – SANOFI GENZYME. Al Golf Del Ducato di Sala Baganza (PR) venerdì 17 maggio si disputerà il secondo giro che decreterà il vincitore dell’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme. Al termine del torneo (ore 16:00 circa) si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza di Franco Chimenti, Vicepresidente vicario del Coni e Presidente della Federazione Italiana Golf.

RYDER CUP TROPHY TOUR – PARMA. Sabato 18 maggio il trofeo della Ryder Cup – la prestigiosa sfida di golf fra il Team Usa e il Team Europe in programma fra tre anni a Roma presso il Marco Simone Golf & Country Club – sarà protagonista di un tour nei luoghi storici di Parma. Si partirà da Piazza Garibaldi dove alle 9:45 ci sarà una foto simbolica con il Vicesindaco Marco Bosi, il Vicepresidente vicario del CONI e Presidente della FIG, Franco Chimenti e il Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, Gian Paolo Montali.

GOLF IN PIAZZA – PARMA. Domenica 19 maggio dalle ore 10 alle ore 18 tutti i cittadini potranno provare gratuitamente il golf nelle postazioni di gioco presenti a Piazza Garibaldi. Una giornata di sport nella splendida cornice di Parma da vivere in famiglia all’aria aperta per scoprire insieme la magia del golf.

Un caloroso in bocca al lupo a tutti i nostri soci, certi che si faranno valere in questo importantissimo appuntamento.

Categories: News

Tags: , , ,