Un avvincente testa a testa

No Comments

Il Golf Crema Resort è inserito nella splendida cornice del Podere d’Ombriano, esempio unico al mondo nel panorama agricolo ottocentesco, le cui architetture sono protette dalle belle arti italiane. Il Golf Crema Resort gode di un microclima ideale al gioco del golf grazie alle fresche brezze che scivolano dalle vicine Alpi Orobiche. Il percorso, Daddy a 18 buche, perfettamente inserito nel “Parco Naturale del Moso”, è stato brillantemente disegnato dall’inconfondibile estro dell’architetto Luigi Rota Caremoli, considerato tra i più importanti Green Designer del settore. In questo scenario, che tra l’altro ha ospitato lo scorso anno l’Open d’Italia Disabili, è andata in scena la dodicesima e penultima tappa dell’AID Golf Tour 2019.

Come a non smentire l’andamento che ha caratterizzato tutta questa stagione, si è imposto in gara il giovane Vittorio Cascino – fresca wild card per la terza Junior Road to 2022 Ryder Cup nella categoria Under 14 – davanti al suo rivale di quest’anno, Edoardo Biagi.

Questo risultato ha apparecchiato un avvincente finale di stagione per la gara del 5 ottobre al Golf Nazionale, con i due amici e rivali distanziati tra loro solamente di mezzo punto in classifica. Infatti, il risultato di Crema ha definito i due contenders come gli unici aspiranti al titolo finale, i cui inseguitori più prossimi potranno lottare solamente per il terzo gradino del podio, con una remota speranza dettata più che altro dalla matematica per Andrea Fusacchia, che comunque non è più padrone del proprio destino.

L’appuntamento di Sutri sarà da non perdere!

Per chi volesse consultare la classifica generale del Tour, è disponibile qui.

Categories: News

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: