Tag: 2020

Un fantastico weekend di golf

È stato un autentico successo questo primo weekend dell’AID Golf Tour. Organizzato sullo stile di quello che farà la Formula 1 con i doppi Gran Premi per recuperare le date di calendario cancellate a causa del COVID-19, ha riscosso una ampia ed entusiastica partecipazione, probabilmente anche grazie alla bellezza del luogo e del percorso: si è giocato a Ca’ della Nave, sulla laguna veneziana, percorso tracciato dal grande Arnold Palmer.

La gara di sabato ha registrato il successo del reatino Andrea Fusacchia, incalzato dal campione uscente Edoardo Biagi e da Cristiano Berlanda, che si sono spartiti il secondo posto in classifica. La tappa di domenica invece è stata appannaggio di Biagi, che ha relegato Fusacchia al secondo posto e Gregorio Guglielminetti al terzo.

Menzione d’onore per la nostra Luisa Ceola, che si è aggiudicata il premio Nearest to the Pin femminile messo in palio a Ca’ della Nave.

Il weekend ha ovviamente smosso la classifica generale del Tour, comandata da Andrea Fusacchia anche grazie alle tre gare disputate, seguito da un regolare Alessandro Petrianni e da Edoardo Biagi.

Il nuovo weekend già incalza: nel prossimo fine settimana saranno di scena altri due campi difficili e affascinanti: il Golf Nazionale – la Coverciano del nostro sport – e il links di Terre dei Consoli. Per chi volesse unirsi a noi, nella sezione Eventi del nostro sito troverà tutte le indicazioni necessarie per poter partecipare.

Di seguito, qualche immagine del weekend veneto.

Categories: News

Tags: , , ,

(Finalmente) si riparte da Fiuggi!

Non ci soffermeremo sulle settimane angosciose appena trascorse, né sulla tristezza provocata in noi dalla perdita di amici e persone a noi care: vogliamo semplicemente guardare avanti e ricominciare – seppur con la dovuta prudenza – a sperare e a divertirci praticando il nostro amato, bellissimo, maledetto gioco.

E così, dopo avere annullato o rinviato le prime tappe del nostro Tour, siamo pronti a scendere nuovamente sul tee per scaricare sulla povera pallina tutte le nostre ansie, i timori, le frustrazioni che il dannato virus ha fatto accumulare dentro di noi.

Questo avverrà sabato 20 giugno sul percorso del Golf Fiuggi Terme & Country Club.Il campo da golf di Fiuggi è uno dei campi a 18 buche più antichi d‘Italia. Nato nel 1928, possiede particolari peculiarità tecniche che possono mettere alla prova l’abilità di ogni golfista e si caratterizza per essere un campo interamente biologico.

Fin dall’inizio della sua storia, il Golf Club Fiuggi ha voluto rendere accessibile a tutti questo sport essendo nato con la filosofia di “campo pubblico” – primo campo in assoluto in Italia con questa caratteristica.

Le 18 buche, Par 70, coprono una distanza di 5.864 metri, permettendo al golfista di trovarsi in un’oasi che si estende dalla Fonte Termale Bonifacio VIII fino al Lago di Canterno.

Non poteva dunque esserci scenario migliore per il nuovo inizio del AID Golf Tour 2020. E siamo certi che nessuno vorrà mancare all’appuntamento.

Categories: News

Tags: , ,

Tutto pronto per la prima del 21 e 22 marzo 2020

Come ormai da tradizione, anche quest’anno prenderà il via presso il circolo Archi di Claudio, con sede in via Gamiana 45 – Roma, l’AID GOLF TOUR 2020 con la prima gara del circuito organizzato dall’Associazione Italiana Disabili Golfisti asd, che vedrà il coinvolgimento non solo degli appassionati di settore, ma anche di coloro che vogliono avvicinarsi a questo sport allo scopo di vivere la propria disabilità come elemento non affatto ostativo.

Ricordiamo, infatti, che tra le peculiarità del golf vi è quella di essere l’unica attività sportiva in cui giocatori di ogni livello, categoria ed età, possono competere alla pari, siano essi normodotati o disabili, compensando il gap di preparazione e capacità tra giocatori grazie al meccanismo dell’handicap assegnato ad ogni atleta. Questa modalità di competizione rappresenta un valido strumento di integrazione e reinserimento sociale, contribuendo in maniera significativa al miglioramento dell’autostima personale. Si aggiungano a ciò i notevoli benefici psico-fisici che ne derivano, tra cui il miglioramento delle capacità propriocettive del corpo, della resistenza e della funzionalità muscolare, elementi questi che rappresentano un valore aggiunto anche per coloro che hanno intrapreso percorsi riabilitativi.

Il paragolfer
Il paragolfer

Oltre ad essere una gara a tutti gli effetti, uno degli scopi dell’evento, è quello di dare l’opportunità a persone portatori di handicap di provare questo meraviglioso sport, ed in particolare, per le persone con difficoltà motorie, di provare il paragolfer, speciale sedia motorizzata che consente sia lo spostamento in campo, sia di assumere la posizione eretta al fine di effettuare il lancio della pallina con la mazza da golf.

L’iniziativa, svolta con l’ausilio di maestri federali preparati particolarmente per insegnare il gioco del golf ad ogni tipo di disabilità, rappresenta un interessante prosieguo del percorso intrapreso nel 2018, con l’organizzazione del primo AID Golf Trophy, svoltosi in 14 gare in tutta Italia, che ha beneficiato del patrocinio di INAIL e della Federazione Italiana Golf a cui quest’anno va aggiunto anche il patrocinio del CIP, Comitato Italiano Paralimpico.

Visto il particolare successo ottenuto negli scorsi anni, anche quest’anno dunque abbiamo voluto ripetere il circuito, implementando ancora il numero di gare che verranno disputate nel corso del 2020 per diffondere sempre più il gioco del golf tra le persone con disabilità.

Vi aspettiamo numerosi!